Archive for marzo 2008

København Store

26 marzo 2008

Il loro album “Action, please!” l’ho già ascoltato fino alla nausea, questi ragazzi italiani hanno molto talento e tutte le carte in regola per crescere.

Non mi piace dare un’etichetta a tutti i costi ma se proprio vogliamo farlo possiamo “battezzarli” post-rocker, che vuol dire tutto e niente ma rende l’idea…

Vi lascio la loro pagina MySpace, da cui potete ascoltare alcuni brani, e il loro blog.

Annunci

Comprare un CD

22 marzo 2008

Oggi ho acquistato un CD, da tanto tempo non lo facevo…forse un anno o due…ormai mi rifornisco quasi esclusivamente su iTunes, ultimamente bazzico molto anche nei dintorni di last.fm per intrattenermi musicalmente…

Amo la musica digitale però deve essere sincero…scartare un CD nuovo di pacca, inserirlo nel lettore e leggersi il libretto mi ha emozionato…aprire un file non riesce ancora a fare altrettanto 🙂

Per la cronaca si tratta di Studentessi di Elio e le storie tese, e in questo momento sta girando nel mio impianto hi-fi (a proposito, ma quanto è bello sentire la musica ad una qualità decente?…Maledette cassettine del PC! 🙂 )

Ah dimenticavo…su last.fm c’è un gruppo che si chiama I Still Buy CDs…non è fantastico?

Mostra di Richard Avedon, belle sensazioni

9 marzo 2008

E’ stato uno dei più grandi fotografi del mondo; alcune sue opere sono in mostra a Milano fino all’8 giugno presso il centro internazionale di fotografia Forma.

I suoi ritratti in bianco e nero tolgono il fiato, sono rimasto in contemplazione davanti ai volti dei Beatles, di Marilyn Monroe, di Igor Stravinsky…ho provato delle belle sensazioni. La mostra come avrete capito è consigliatissima.

Per chi vuol saperne di più sull’artista: la pagina di Wikipedia italiana, quella inglese (più completa) e il sito Web ufficiale.

Tassa sulla complessità

4 marzo 2008

Le piccole scelte che siamo chiamati a compiere tutti i giorni sono sempre più complesse…avete mai provato a tentare di comparare una serie di tariffe telefoniche per capire qual è la più conveniente per voi? Quasi impossibile…o meglio possibile ma con un grande investimento di tempo…volete capire quale ADSL fa per voi? Preparatevi a notti insonni…non è giusto…perché devo sprecare il mio prezioso tempo in attività così noiose? Vorrei che qualcuno mi garantisse la semplicità…ecco ci vuole un garante della semplicità.

Un’idea balzana? Forse…Impossibile da mettere in pratica? Non è detto…si potrebbe iniziare a piccole dosi ed in modo molto circoscritto; ad esempio proprio dalle tariffe degli operatori telefonici, che sembra facciano della “non trasparenza” una vera e propria bandiera: scatti alla risposta, sconti fedeltà, autoricarica, costi nascosti, prezzi che variano in base ai fattori più disparati, tutto sembra fatto in modo da rendere difficile il confronto.

“Caro operatore telefonico, sono il garante della semplicità, mi dispiace ma la nuova tariffa che intendi pubblicizzare: “Natale 2008 convenienza” ha superato la soglia della semplicità…o la adegui oppure ti impongo di pagare una tassa sulla complessità.”

La tassa sulla complessità sarebbe una sorta di pagamento per compensare le esternalità negative che si sono verificate: chi più inquina più paga? Giusto, e alla stessa stregua chi più si prodiga a renderci la vita complessa, più paga…