Archive for maggio 2008

Dove si va da qui?

13 maggio 2008

Ho comprato l’ultimo CD degli Afterhours, “I milanesi ammazzano il sabato“.

Ascoltatevi “Dove si va da qui”…fatelo mentre guidate per le strade della vostra città, di sera, quando i fari di centinaia di sconosciuti si incrociano e poi si perdono..vi emozionerà.

‘notte.

I concerti di oggi

12 maggio 2008

Mi capita spesso di chiedermi se i concerti siano ancora un momento in cui ascoltare musicisti che suonano dal vivo oppure se sono semplicemente un pretesto per far serata, sapendo che sono un punto di ritrovo per altre persone “simili” a noi.
Ne approfitto, a proposito, per commentare il concerto dei Baustelle a cui ho assistito un po’ di tempo fa: premesso che ho amato molto il gruppo, che il primo album mi aveva fatto impazzire e che poi secondo me hanno avuto una parabola discendente, devo dire che comunque Amen qualche chicca ce l’ha, ad esempio Alfredo (ma anche Charlie fa surf, nonostante sia un pezzo un po’ furbetto…)…ma il concerto e’ stato deludente, errori grossolani quasi degni di un gruppetto che fa le prove in cantina 😦

Kiddycar

8 maggio 2008

Oggi vi segnalo i Kiddycar; se avete un po’ di tempo per sognare fatevi cullare dalla loro musica e dalla voce della bravissima (e bellissima, aggiungerei) Valentina Cidda. Non vi deluderanno…promesso!

Visto che da quando ho aperto questo blog, dicembre 2007, un po’ di consigli per gli ascolti ve li ho dati, mi chiedevo se qualcuno e’ arrivato a destinazione…se almeno uno dei lettori del blog (e parliamo di centinaia di migliaia :-)) ) ne ha usufruito…

Omicidio naziskin a Verona

5 maggio 2008

La morte di Nicola Tommasoli mi ha profondamente colpito, soprattutto per la gratuità del gesto e per il fatto che forse, al suo posto, poteva esserci qualsiasi ragazzo che non rientrasse nei canoni degli aggressori.

A leggere dei presunti episodi passati di violenza del gruppo di cui farebbero parte gli assalitori vengono i brividi.

Quando sentiamo certi slogan o assistiamo a certi comportamenti non valutiamoli con rassicurante faciloneria, diamo loro il peso che hanno.

Dichiarazioni dei redditi on-line, polverone ingiustificato?

5 maggio 2008

Come già saprete, il servizio Web dell’agenzia delle entrate che permetteva di consultare i dati relativi ai redditi dichiarati dai contribuenti nel 2005 è stato bloccato.

Mi chiedo se tutto il polverone che è stato sollevato sia giustificato visto che, da quanto ne so, anche prima, seppur con modalità diverse, era possibile accedere agli stessi dati: gli elenchi, se non sbaglio, rimanevano (rimangono?) consultabili per un anno presso il comune e gli uffici dell’agenzia delle entrate.

Ora, è chiaro che averceli a portata di Web è un’altra cosa ma mi sembra che il discorso di fondo non cambi…probabilmente, come ho già sentito commentare da altri, potevano almeno prevedere una sorta di autenticazione invece dell’accesso anonimo (che poi sappiamo, è anonimo fino a un certo punto) al sito…se devo andare in comune a chiedere l’elenco ci metto “la faccia” sul Web no.

Cari Web designer, mi avete rotto

4 maggio 2008

Non ne posso più; continuo ad imbattermi in siti Web informativi, che dovrebbero offrire un servizio, magari fornire semplicemente programmi di eventi con date, orari etc che sono estremamente poco usabili, farciti di flash, PDF che sostituiscono le pagine, interfacce che sono tutto fuorchè intuitive…Basta! Ci fate perdere tempo! Nessuno ha voglia di sorbirsi l’effetto speciale, vogliamo arrivare subito al dunque!! Studiate qualche buon libro sull’usabilità, che non farebbe male.