Respirare spensieratezza

21 febbraio 2008

A volte, quando ho avuto una giornata nera, mi basta digerire una Beatles playlist per respirare un po’ di spensieratezza.

Annunci

Italian Job, il senatore della repubblica e i media

18 febbraio 2008

Ieri sera ho visto Italian Job, il nuovo programma d’inchiesta di La7.

Protagonista della trasmissione Paolo Calabresi, che, travestito, interpreta vari personaggi indagando sui malcostumi nazionali.

Incredibile il servizio in cui Calabresi, travestito da boss di una società russa che vuole aprire un Casinò in Italia, entra in contatto prima con un sindaco e poi con un senatore che si impegna, dietro la promessa di una lauta mazzetta, a battersi per cambiare le legge che in Italia vieta l’apertura di nuovi Casinò.

Difficile spiegare in poche righe, vi consiglio caldamente di guardare il video, è qualcosa di impensabile il modo in cui i politici di turno sembrano masticare le logiche del malaffare e anche la faciloneria con cui sembra siano caduti nel “tranello”.

Triste anche il peso che è stato dato a questo gravissimo episodio dai media: stasera ho visto il tg5 dall’inizio alla fine e non è stato fatto cenno alla cosa. Cercando al volo sul Web ho trovato un articolo su Repubblica, non so se la notizia è stata ripresa da altri quotidiani o TG.

Certo se ci sono ipotesi di reato è giusto che sia la magistratura ad indagare ed è giusto rispettare la presunzione di innocenza, ma almeno un cenno, visto che sembra che ci sia il coinvolgimento di un senatore della repubblica….

Propongo a tutti i blogger di dare risalto a questa notizia, in modo che, almeno nella blogosfera, non passi inosservata.

Into the Wild

13 febbraio 2008

Stasera con i consigli cinefili sono un po’ più “sul pezzo” 🙂

Il tema di Into the Wild è di quelli che toccano un po’ tutti…diffido di chi, almeno una volta, non ha fantasticato sull’idea di mollare tutto (magari in modo un po’ meno radicale di quello adottato dal protagonista 🙂 ) o di intraprendere un viaggio senza meta. Il film è bello, forse mi aspettavo qualcosa di più ma probabilmente solo per le aspettative che si sono create, in realtà fa molto bene il suo lavoro: fa vibrare le corde giuste, risveglia certi tratti che rischiano di rimanere sopiti per sempre dentro di noi.

Ultimamente vado poco al cinema, anche perché adoro guardare i film in lingua originale e purtroppo il cinema non me lo consente….per questo film però è consigliatissima la visione sul grande schermo, su DVD secondo me perderà buona parte della sua forza.

‘notte a tutti.

Ho visto Babel

12 febbraio 2008

Ok, sono in ritardissimo, però se non l’avete già fatto guardate questo film, guardatelo tutto d’un fiato. Sì forse è una regia/una sceneggiatura un po’ troppo furba quella che cerca la coincidenza a tutti i costi però il risultato non è da tutti.

Assolutamente consigliata la visione in lingua originale, altrimenti dov’è la Babel?

Se siete in un momento un po’ “down” magari aspettate tempi migliori…l’angoscia che fa respirare non è facilissima da digerire.

Corsi e ricorsi storici

26 gennaio 2008

Che gli anni 80 siano estremamente attuali non è più un mistero….basta ascoltare con un minimo di attenzione le novità musicali o anche solo osservare come il meraviglioso cubo di Rubik, tipico gioco di quegli anni, sia diventato icona di qualsiasi cosa.

Quando però si cominciano a sentire interviste in cui vengono elogiati gli 80 come gli anni più belli, quelli della spensieratezza etc etc cadono un po’ le braccia…ma come, fino a poco tempo fa non erano i 60 gli anni felici, impegnati ma spensierati e gli 80 quel periodo vuoto, edonista, che ha prodotto solo consumismo sfrenato? 🙂

I blogger odiano Beppe Grillo

16 gennaio 2008

Non voglio entrare nel merito dell’intervista mai concessa da Beppe Grillo , di cui ha parlato tutta la blogosfera, semplicemente perché non conosco a dovere la vicenda.

Volevo solo evidenziare una cosa che ne emerge, e che avevo già appurato durante un barcamp: i blogger odiano Beppe Grillo. Credo che buona parte di questo odio sia dovuto ad invidia: nessun blogger fa i numeri di Grillo…e ora non dite “ma a me i numeri non interessano”….vi vedo lì a spulciare le statistiche 🙂

E’ vero, forse Grillo non usa lo strumento blog al massimo del suo potenziale….ma con ciò? Fortunatamente è liberissimo di farlo!

Il futuro dello scatto

13 gennaio 2008

Leggendo un articolo su Foto Cult, pensavo al futuro della fotografia: quando davvero videocamere ad altissima definizione saranno alla portata di tutti esisterà ancora lo scatto? Oppure semplicemente si filmerà la scena per alcuni secondi e si estrapolerà un fotogramma?

Qualcuno potrà ribattere che con un approccio di questo tipo non si raggiungerà mai la qualità fotografica di una reflex ma questo è vero solo oggi e in generale la qualità non è sempre il fattore determinante; pensiamo alla musica: fino a qualche anno fa si ascoltava tramite impianti hi-fi e lettori CD, oggi molte persone la ascoltano in mp3, magari dai piccoli diffusori del PC, con una qualità sicuramente minore a quella a cui eravamo abituati.

Il mio terzo occhio

7 gennaio 2008

Per certe cose sono estremamente sbadato: potrei passare tutti i giorni davanti alla stessa casa e non riuscire a ricordarne il colore. Mi sono però reso conto che quando giro con la mia macchina fotografica cambia tutto: è come se avessi un terzo occhio, attento, vigile, che non si lascia sfuggire nemmeno i dettagli.

Facebook, MySpace…il nuovo SMS anti-privacy?

1 gennaio 2008

Noto un uso sempre di più a la SMS dei social network: Tizio va sullo space dell’amico Caio e scrive “Ci si vede stasera?”. I giovani stanno stravolgendo il concetto di privacy: non solo a Tizio non interessa se altri vedono ciò che scrive a Caio, ma si prodiga per rendere pubblico il suo messaggio! Tutto questo fa riflettere se pensiamo a quanto sulla carta siamo ossessionati dal difendere il diritto alla privacy 🙂

P.S. Auguro a tutti un buon 2008, che possa avverare i vostri desideri!

E’ ammessa l’ignoranza

29 dicembre 2007

Desiderio per il 2008: quanto mi piacerebbe ogni tanto sentire gli addetti alla vendita degli ipermercati dire “Non lo so” “LO IGNORO” invece di inventarsi risposte improbabili alle domande più banali sugli ultimi gingilli tecnologici.

Sappiamo che, essendo il vostro lavoro, dovreste saperne un pelino di più dell’ uomo della strada, ma sappiamo anche che nella maggior parte dei casi non è così, quindi siate onesti e noi clienti non ci scandalizzeremo 🙂

Campioni del mondo!!!!!!!

18 dicembre 2007

Calcio? Mah no….chi se ne importa di quello…..gli italiani sono campioni del mondo di hacking! I chocolate makers (8 studenti dell’Università degli studi di Milano, Computer and Network Security Lab (LaSeR) ) si sono imposti nella competizione International Capture the Flag (iCTF), che si è svolta in California nell’Università di Santa Barbara.

Altri dettagli li trovate nella pagina dedicata del LaSeR.

Tanti complimenti, siamo tutti orgogliosi di voi! Poi visto che anch’io mi sono laureato presso il DICo mi sento orgoglioso a maggior ragione 🙂

Niente Justice

14 dicembre 2007

Non sono andato a vedere i Justice a Milano, nè andrò stasera a Nonantola (MO)…pace, sarà per la prossima tourné…se qualcuno è andato mi piacerebbe però sapere come è stato!

Fingerprinting @ last.fm

13 dicembre 2007

Interessante nuova feature di last.fm: determinare “l’impronta” (fingerprinting) dei file mp3 che ascoltate, in modo da riconoscere con certezza due brani uguali, anche se le corrispondenti informazioni di titolo, autore etc. non coincidono. Le future applicazioni possono essere molteplici: ad esempio correggere informazioni palesemente sbagliate (un titolo mancante, un errore grammaticale nel nome di un autore…) , che peggiorano la qualità dei servizi di raccomandazione musicale.

In futuro magari parlerò in modo più approfondito di last.fm, che considero una straordinaria applicazione del Web sociale.

Basta chuochi

12 dicembre 2007

Sono un po’ stufo di vedere dei cuochi al telegiornale…oggi “Gusto” (TG5) ci ha fatto conoscere un bel ristorante dove si può gustare pane olio e sale (!), con una scelta di ben 12 (dodici!) tipi di sale diverso…ma davvero a qualcuno interessa?

My Life Bits

12 dicembre 2007

Da Apogeonline:
“Un progetto di ricerca di Microsoft potrebbe portare a un moviolone personale che registri ogni momento della nostra vita e delle nostre interazioni”

Non so se e quando potrà essere concretizzato ma condivido la preoccupazione dell’autore: passeremmo più tempo ad analizzare il passato che non a vivere il presente; vorrebbe dire ricercare continuamente una perfezione che non ci appartiene, negare la nostra condizione di esseri umani imperfetti, che si possono permettere il lusso di sbagliare, di decidere senza seguire un algoritmo prestabilito o senza avere tutti i dati necessari….